ACI: CHIEDE SPORTELLO UNICO PRA
ACI: CHIEDE SPORTELLO UNICO PRA

Venezia, 22 dic. (Dall'inviato dell'Adnkronos Dario Converso) - L'Aci e' pronta ad istituire uno ''sportello unico'' del Pra che eviti agli automobilisti i ''doppioni'' previsti dal nuovo codice della strada secondo il quale oggi i trasferimenti di proprieta' dei veicoli devono essere registrati sia dal Pra che dalla Motorizzazione Civile. I cittadini sono cosi' costretti ad un anacronistico e dannoso appesantimento dell'iter burocratico con un ingiustificato spreco di tempo e di denaro. Contro questo assurdo l'Automobil club italiano e' pronto ad istituire lo ''sportello unico'' auspicato dal ministro Costa.

Ad annunciarlo e' stato il presidente dell'Automobil Club, Rosario Alessi, nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Venezia in occasione dell'informatizzazione del Pra di questa citta'.

''E' un impegno che qui a Venezia l'Aci assume nei confronti dei cittadini -ha sottolineato Alessi- rivolgendo al tempo stesso un appello formale al governo perche' realizzi i presupposti normativi necessari''. ''Non occorrono del resto interventi legislativi complessi -ha spiegato il presidente dell'Aci- e di difficile attuazione. Al contrario, sono sufficienti alcune semplici modifiche normative che impegnerebbero per pochi minuti il Consiglio dei ministri e che potrebbero esaurirsi in una sola seduta delle Commissioni parlamentari competenti''. L'Aci -ha continuato Alessi- facendosi interprete delle legittime esigenze dei cittadini, si impegnera' perche' cio' si realizzi al piu' presto''. (segue)

(Dac/Gs/Adnkronos)