DROGA: DON BENZI RACCOGLIE FIRME CONTRO ANTIPROIBIZIONISTI
DROGA: DON BENZI RACCOGLIE FIRME CONTRO ANTIPROIBIZIONISTI

Roma, 22 dic. (Adnkronos) - Don Oreste Benzi scende in campo contro gli antiproibizionisti promuovendo la prima raccolta di firme da inviare al presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, al presidente della Camera, Giorgio Napolitano, e al presidente del Senato, Giovanni Spadolini. L'iniziativa che partira' dal prossimo gennaio in tutte le citta' dove ha sede l'Associazione Giovanni XXIII ha ''lo scopo di sollecitare le istituzioni sul dilagante problema delle sostanze stupefacenti tra i giovani - ha detto all'Adnkronos il sacerdote riminese fondatore di numerose comunita' di recupero - in modo tale che possa arginare la campagna degli antiproibizionisti volta alla legalizzazione delle droghe leggere''.

''Non si puo' prendere alla leggera questo gravissimo problema - ha continuato don Benzi - In questi ultimi anni a fronte della diminuzione dell'uso di eroina e' aumentato l'uso di altre sostanze, forse piu' micidiali, come il crack, l'ecstasy e il blue ice. Il numero complessivo dei tossicomani sta incredibilmente crescendo. E' un vero e proprio dramma. Legalizzare la marijuana o l'hashish equivarrebbe a una strage di Stato in piena regola. Basti pensare che nell'ultimo incontro tra Croce Rossa Internazionale e Mezza Luna Rossa si sono apertamente denunciati i pericoli della liberalizzazione e della legalizzazione delle sostanze leggere''. (segue)

(Gia/As/Adnkronos)