LEONCAVALLO: LA CURIOSITA' DI BORRELLI E DI PIETRO
LEONCAVALLO: LA CURIOSITA' DI BORRELLI E DI PIETRO

Milano, 22 dic. (Adnkronos) - La tensione delle prime ore di attesa, culminate con la scadenza dell'ultimatum di sgombero del Leoncavallo fissata per le ore 14 di ieri, si e' trasformata col passare delle ore in curiosita' che non ha lasciato indifferenti neppure le 'star' del pool 'mani pulite'.

Alla curiosita' degli abitanti della zona dove sorge il Centro Sociale, infatti, si e' aggiunta in tarda serata anche quella del procuratore capo della Repubblica di Milano, Francesco Saverio Borrelli, e del magistrato Antonio Di Pietro. I due magistrati, secondo quanto riferiscono i giovani 'leoncavallini', accompagnati dal questore di Milano, Achille Serra, verso la mezzanotte di ieri si sono avvicinati al presidio, sostando a debita distanza per alcuni minuti.

Nessuna novita' nel frattempo e' stata registrata nelle prime ore della giornata: il presidio continua, fanno sapere i giovani del 'Leonka', contrastato a distanza da un nutrito spiegamento di forze dell'ordine sino a ieri quasi assenti. Nella giornata di oggi, inoltre, e' atteso il responso dei tecnici comunali sulla tensostruttura parzialmente innalzata all'esterno della Cascina San Gregorio; la cascina che, come e' noto, dovrebbe ospitare per un periodo di circa 6 mesi gli occupanti del Leoncavallo.

(Ros/As/Adnkronos)