LEONCAVALLO: SALVATORES E LA SUA TELECAMERA AL PRESIDIO
LEONCAVALLO: SALVATORES E LA SUA TELECAMERA AL PRESIDIO

Milano, 22 dic. (adnkronos) - A portare un segno di solidarieta' ai giovani del Centro Sociale Leoncavallo, ancora impegnati nel presidio di fronte all'ex fabbrica occupata, sara' oggi il regista Gabriele Salvatores, che oltre a portare delle pellicole di suoi film che verranno proiettate all'interno del centro, girera' personalmente in esterno alcuni filmati.

''Il problema -ha dichiarato Salvatores a margine della consegna delle annuali benemerenze attribuite dalla Provincia di Milano- non e' quello di esserci o non esserci. Questo mi sembra un po' banale. Si tratta ora di pensare ad un qualcosa di piu' concreto per cui andro' al Leoncavallo con una telecamera, almeno potro' fare il mio lavoro''.

''Sulla vicenda Leoncavallo non riesco a capire l'atteggiamento del sindaco che -ha sottolineato Salvatores- appena i giovani lasciano il Centro sociale manda i vigili alla Cascina San Gregorio e sospende i lavori della tensostruttura, lasciandoli a meta' del guado''.

''Gli occupanti del Leoncavallo -ha proseguito Salvatores- hanno dimostrato ampiamente la loro buona volonta' nell'accettare una proposta che non giudicavano idonea ma che sembrava l'unica possibile; questa e' per loro una vittoria. E' invece una sconfitta -ha aggiunto- l'atteggiamento del Comune che a questo punto penso cerchi solamente lo scontro''. (segue)

(Ros/As/Adnkronos)