MILANO: 'L'ALTRA CITTA' PREMIATA DALLA PROVINCIA
MILANO: 'L'ALTRA CITTA' PREMIATA DALLA PROVINCIA

Milano, 22 dic. - (Adnkronos) - Benemerenze della Provincia contro Ambrogini del Comune. Passa anche attraverso una sorta di 'guerra' delle medaglie lo scontro politico fra gli enti locali di Milano: agli 'ambrogini' distribuiti dalla giunta comunale leghista il 7 dicembre scorso si sono contrapposte, infatti, per la logica seguita nelle assegnazioni, le medaglie di benemerenza distribuite oggi dalla Provincia di Milano, governata da una maggioranza di centro-sinistra con toni 'verdi'.

Tra le nove benemerenze consegnate oggi dal Presidente della Provincia, Goffredo Andreini, da quello della Regione, Fiorella Ghilardotti, e dal Prefetto della citta', Giacomo Rossano, spiccavano quelle alla Comunita' Eritrea, all' Associazione per l'assistenza volontaria ai malati di Aids (Ala), all'organizzazione 'Saalam Ragazzi dell'olivo' che si occupa dell'affido a distanza di bambini palestinesi, al Presidente della comunita' cinese, alla comunita' 'Exodus' ed al suo fondatore Don Mazzi, comunita' queste che ben si sono inserite nel tessuto socio-economico della citta'.

Dopo la polemica seguita all'assegnazione degli 'ambrogini', andati anche ai vigili urbani e al vigile del fuoco uccisi dall'esplosione dell'autobomba di via Palestro ma non all'extracomunitario perito nella stessa occasione, la Provincia sembra aver voluto dimostrare con le sue scelte una grande attenzione nei confronti degli 'altri' milanesi.

Oltre alle comunita', hanno ricevuto la benemerenza il regista Gabriele Salvatores, il direttore di 'Radio Popolare', Piero Scaramucci, il Cdf della Maserati, l'ex segretario della Cisl Milanese, Sandro Antoniazzi e la giornalista Natalia Aspesi, quasi una rappresentanza di realta' non certo 'vicine' all'attuale giunta comunale. Alla memoria, sono stati poi ricordati il giornalista Gianni Brera, la scrittrice Laura Conti, la crocerossina assassinata in Somalia, Maria Cristina Luinetti ed il magistrato Luisa Peroni Mattioli. (segue)

(Ros/Zn/Adnkronos)