TRAFFICO: APPELLO DEI PRODUTTORI DI MOTO A SPINI
TRAFFICO: APPELLO DEI PRODUTTORI DI MOTO A SPINI

Roma, 22 dic. (Adnkronos)- Il decreto antismog pregiudica senza fondamento alcuno le due ruote e dovrebbe essere modificato. Questo in sintesi l'appello che l'Ancma, l'associazione italiana dei costruttori di motocicli e affini, ha fatto arrivare sul tavolo del ministro dell'Ambiente, Valdo Spini. Nella nota, che dovrebbe servire per l'incontro che Spini avra' domani con i sindaci di Roma e Napoli, si legge quanto segue: ''Con il noto decreto Ripa di Meana si sono indicati una serie di provvedimenti al fine di ridurre l'inquinamento in particolare nei cosiddetti giorni a rischio. Fra i tanti provvedimenti si e' consigliato di limitare la circolazione ai motocicli fino a soli 125 cc. Questo limite ci sembra senza fondamento alcuno''. L'appello e' corredato di una nota tecnica a sostegno degli argomenti dell'Ancma e di una recente dichiarazione di Ripa di Meana dove si riconosce che il provvedimento sulle moto e' errato.

Copia della nota e' stata consegnata in via informale anche al sindaco di Roma Francesco Rutelli per la sua nota disponibilita' a seguire gli argomenti sul traffico e per la sua personale esperienza di ciclomotorista. L'Ancma chiede al ministro di ''rivedere la posizione'' del ministero sull'argomento e ''liberalizzare a tutte le categorie di motocicli la circolazione nei cosiddetti giorni a rischio per gli evidenti vantaggi alla circolazione che ne deriverebbero''. Proprio ieri, Spini aveva manifestato l'intenzione di ''rivedere'' insieme ai sindaci delle maggiori citta' l'applicazione del decreto antismog.

(Pab/As/Adnkronos)