GALILEO: STA PER SVELARSI L'ULTIMA CENSURA DELLA CHIESA
GALILEO: STA PER SVELARSI L'ULTIMA CENSURA DELLA CHIESA

Roma, 23 dic - (Adnkronos) - Sta per cadere un altro velo sui rapporti fra Chiesa e Galileo: la Pontificia Accademia delle Scienze ha dato l' ''imprimatur'' per un saggio di prossima pubblicazione sulle censure imposte alla prima biografia del fisico pisano commissionata dalla Chiesa nel 1941, bloccata tre anni piu' tardi, e pubblicata ''variata'' nel 1964.

In modo rigoroso, elencando e commentando tutte le ''correzioni'' apportate al manoscritto della biografia galileiana, la pubblicazione della Pontifica Accademia delle scienze dimostrera' la reale natura delle ''varianti'' aggiunte in occasione del Concilio Vaticano II, quando l'opera fu pubblicata improvvisamente, dopo vent'anni di censura (solo pochi mesi prima, a monsignor Michele Maccarone, erede del manoscritto, venne negata la pubblicazione da parte dal Sant'Uffizio).

Ma ecco la storia di una metacensura, della censura cioe' di ''Vita e Opere di Galileo Galilei'' commissionata dalla stessa Pontificia Accademia delle scienze nel 1941 (l'anno prima del tricentenario della morte del fisico pisano) a monsignor Pio Paschini, professore di Storia ecclesiastica e rettore del Pontificio ateneo lateranense, bloccata prima della sua uscita tre anni dopo, e riabilitata ma in versione modificata in occasione del Concilio Vaticano II, nel 1964.

Sul numero e la natura della ''varianti'' apportate all'originale paschiniano dal gesuita e storico della scienza Edmond Lamalle incaricato di rieditare il volume, si e' acceso a partire dalla fine degli anni Settanta un forte dibattito fra gli storici della scienza e della Chiesa, un dibattito che il saggio della Pontificia Accademia della scienze di prossima pubblicazione e' destinato ad arricchire di nuovi elementi, ma non certo a chiudere, viste le profonde differenze emerse fra gli studiosi.

(Sip/Zn/Adnkronos)