MAL DI TESTA: IN ITALIA AFFETTO UN BAMBINO SU QUATTRO (2)
MAL DI TESTA: IN ITALIA AFFETTO UN BAMBINO SU QUATTRO (2)

(Adnkronos) - ''E' difficile nel bambino - aggiunge Moscato - fare una classificazione 'a coltello' tra cefalea muscolo-tensiva ed emicrania, specialmente al momento dell'insorgenza. I fattori di rischio del mal di testa in eta' pediatrica sono: familiarita' (la presenza di un genitore da' il 50 per cento di possibilita' di cefalea, mentre due genitori portano il rischio al 70 per cento); condizioni neonatali quali iperattivita', coliche gassose, insonnia, dolori addominali ricorrenti. La colica gassosa ad esempio e' tipica di un bambino con nucleo familiare 'agitato' e addirittura puo' insorgere quando il bambino e' in utero e la madre ha dei grossi problemi, perche' nella placenta passano tanti neuroormoni che 'impostano' lo stile di vita futuro''.

''Causa scatenante del mal di testa - conslude Moscato - in alcuni soggetti ci sono le stimolazioni luminose intermittenti, televisori, computer ed altro. I bambini devono infatti stare piuttosto distanti dal televisore, (quattro-cinque volte il suo diametro trasverso) e non devono rimanere piu' di tre ore al giorno davanti al video''.

(Ria/Bb/Adnkronos)