BORSA: UN '94 SOTTO IL SEGNO DEL TORO (3)
BORSA: UN '94 SOTTO IL SEGNO DEL TORO (3)

(Adnkronos) - Scommesse sul futuro a parte, il 1993, affermano concordi gli analisti, e' stato comunque un anno di svolta per la borsa. ''Il mercato borsistico italiano si e' sprovincializzato perche' sono cambiate le regole del gioco -dice Bandino- e' arrivato il mercato telematico che ha tranqullizzato gli investitori sull'aspetto della trasparenza della contrattazione: la legge sull'Opa ha finalmente dato segnali positivi, mentre si attende l'introduzione dei fondi di pensione. Il buon avvio delle privatizzazioni, poi, ha contribuito a rendere l'Italia unpaese piu' attraente di tanti altri i Europ per gli investimenti in titoli''.

Ma non basta. Secondo Papa, infatti, nel 1993 la borsa ha vissuto soprattutto una svolta democratica che la avvicina all'Europa: ''Nel 1993 c'e' stato l'avvio di una serie di processi molto importanti. L'applicazione di strumenti come le Opa ci stanno conducendo versouna maggiore democrazia economica. La maggiore partecipazione da parte di tutti al mercato borsistico e' la strada da seguire e, in questo senso, la vendita del Credit e' un precedente importante''.

(Maz/Zn/Adnkronos)