FERROVIE CONCESSE: BLITZ DI COSTA SULLA ROMA-PANTANO (2)
FERROVIE CONCESSE: BLITZ DI COSTA SULLA ROMA-PANTANO (2)

(Adnkronos) - Ma quello della Roma-Pantano non e' che la punta di un iceberg. In condizioni analoghe, infatti, versano molte delle 34 aziende che svolgono, in concessione oppure in gestione governativa, il trasporto pubblico ferroviario al di fuori della Fs spa in molte regioni d'Italia. ''I loro bilanci- afferma Costa- non sono preoccupanti, bensi' drammatici''. Complessivamente, le Societa' in Concessione hanno speso, nel '92, 740 miliardi incassandone 128, mentre le cosiddette ''Gestioni Governative'' ne hanno spesi 1.563 incassandone 231.

Vi sono aziende come il Consorzio che gestisce la Roma-Viterbo (102 chilometri, quasi 500 dipendenti) che a fronte di spese per 50 miliardi hanno incassato meno di 3 miliardi, come le Ferrovie Apulo-Lucane (185 kilometri, 1.265 dipedenti) che a fronte di una spesa di circa 150 miliardi hanno incassato 7 miliardi e mezzo.

Non sono migliori i conti delle aziende del Nord. La societa' che gestisce la linea Casalecchio-Vignola ha incassato nel '92 circa 400 mila lire al giorno spendendo 6 milioni. ''Il pareggio in bilancio- fa notare Costa- si ottiene solo con sovvenzioni pubbliche''.

(Mcc/Gs/Adnkronos)