FS: ANTITRUST BOCCIA CONSORZIO CAPRI
FS: ANTITRUST BOCCIA CONSORZIO CAPRI

Roma, 23 dic. (Adnkronos)- L'Antitrust boccia il consorzio Capri, il pool di aziende costituito da Abb Tecnomasio, Ansaldo Trasporti, Breda Costruzioni Ferroviarie e Firema per la costruzione di materiale rotabile. Una sentenza severa, quella emanata oggi dall'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato, che pero' viene in parte 'addolcita' dall'accoglimento della richiesta di proroga, dal 19 gennaio al 28 febbraio 1994, del verdetto sul consorzio Trevi per la realizzazione del treno ''superveloce'' italiano.

Per l'Antitrust, l'accordo per la costituzione del consorzio Capri e' ''un'intesa lesiva della concorrenza''. ''Essa ha, infatti per oggetto e per effetto - spiega l'Autorita'- di restringere il gioco della concorrenza in una parte consistente del mercato rilevante''. E per questo, ''diffida'' le quattro aziende ''a non dare attuazione all'intesa, ponendo fine immediatamente alle infrazioni accertate, e ad adottare le misure necessarie per ristabilire le condizioni di concorrenza sul mercato''.

L'accordo tra Breda, Abb, Ansaldo e Firema non puo' beneficiare dell'autorizzazione in deroga, prevista dall'articolo 4 della legge 287 del '90, ''in quanto non da' luogo a miglioramenti nelle condizioni di offerta nel mercato, tali da comportare un sostanziale beneficio per i consumatori e in quanto le restrizioni della concorrenza non risultano strettamente necessarie al raggiungimento delle finalita' addotte dalle parti''. (SEGUE)

(Red/Bb/Adnkronos)