NUOVO PIGNONE: CISNAL, INTERVENGA IL GOVERNO
NUOVO PIGNONE: CISNAL, INTERVENGA IL GOVERNO

Roma, 23 dic. -(Adnkronos)- ''Il complesso dell'operazione che ha portato alla privatizzazione della Nuova Pignone conferma la determinazione di svendere, verso l'estero. La parte migliore del patrimonio industriale nazionale motivata dalla illusione o ancor meglio dalla bugia: quella del risanamento della finanza pubblica. General Elettroc. Dresser, Ingersoll Rand, detengono ora la gran parte del pacchetto azionario dell'azienda fiorentina e con l'acquisto del solo 2 per cento delle azioni che verranno messe sul mercato, potranno avere la maggioranza assoluta''.

Lo afferma la Cisnal sostenendo che ''questa situazione fa prevedere che nel medio termine, il cartello estero degli acquirenti sara' in grado di stabilire i metodi di produzione e le strategie di mercato. Non e' da escludere, inoltre, l'interesse di acquisire tecnologie avanzate e fette di mercato da parte della Dresser Industries concorrente storico della Pignone e attualmente in grave crisi.

Il Governo, deve intervenire per modificare le modalita' dell'operazione cosi' come e' stata realizzata e fare in modo che Agip, Snam e il cartello delle banche nazionali abbiano la maggioranza del capitale azionario''.

(Com/Pan/Adnkronos)