NATALE: DOPO IL CENONE, 120 MILIARDI DI SPAZZATURA
NATALE: DOPO IL CENONE, 120 MILIARDI DI SPAZZATURA

Roma, 24 dic. -(Adnkronos)- Tempo di crisi, non gettate nella spazzatura gli avanzi del cenone di Natale. Ogni anno, si calcola infatti, che a finire dalle tavole imbandite direttamente nella pattumiera, sono circa 400 mila quintali di cibo, il 50 per cento in piu' di quanto si spreca in un giorno normale, per un valore complessivo di 120 miliardi.

Secondo l'Unione Consumatori due le principali cause di questo ingiustificato sperpero: l'abitudine degli italiani a riempire i carrelli della spesa con molta piu' roba del necessario, e il 'vizio' di abbondare nelle porzioni cucinate. Con gli avanzi della notte di Natale, secondo gli esperti, si potrebbero sfamare ad esempio per un mese le popolazioni bosniache. E se ai resti del cenone del 25 si aggiungono quelli accumalati in tutta la settimana successiva fino al Capodanno, si ottiene una quantita' di alimenti che basterebbe a dieci milioni di abitanti di un paese del terzo mondo. Solo di pane e pasta entro il 31 dicembre finiranno nei cassonetti 80 mila tonnellate, l'equivalente di 20 mila ettari coltivati a grano.

(Sin/Zn/Adnkronos)