BOSNIA: IL MASSACRO CONTINUA
BOSNIA: IL MASSACRO CONTINUA

Zagabria/Sarajevo, 24 dic (Adnkronos/dpa)- Il massacro in Bosnia continua incurante del Natale e della tregua di tre settimane dichiarata due giorni fa a Bruxelles ai negoziati che si sono svolti con scarsi frutti sotto l'egida dell'Onu e della Unione europea. Altre otto persone sono morte e cinquanta sono state ferite nella sola Sarajevo questa mattina: la capitale e' per l'ennesima volta sotto un pesante bombardamento serbo.

Analoga situazione nella Bosnia centrale dove le citta' di Olovo, Maglaj e Reocak sono sotto il fuoco delle artiglierie. La radio croata ha detto che le zone controllate dai croati intorno a Vitez, Gonrji Vakuf e Zepce stanno subendo un duro attacco da parte delle forze musulmane: 25 persone morte e decine di feriti e' il primo sommario bilancio delle vittime. La situazione e' talmente critica che nel monastero di Nova Bila, ormai trasformato in un ospedale, per i feriti non c'e' piu' posto neppure per terra.

(Liv/Pe/Adnkronos)