GOVERNO: NAPOLITANO, SOLO I FIRMATARI POTRANNO CAMBIARE IDEA
GOVERNO: NAPOLITANO, SOLO I FIRMATARI POTRANNO CAMBIARE IDEA

Roma, 24 Dic. -(Adnkronos)- ''Il dibattito sulla mozione di sfiducia avrebbe potuto, e per certi aspetti potuto, essere svolto prima, non pensando a scadenze per lo scioglimento delle Camere ma per il fatto stesso che la Costituzione prevede il dibattito al piu' presto, trascorsi tre giorni dalla presentazione''. Il presidente della Camera Giorgio Napolitano sottolinea la scelta quasi obbligata dei tempi di celebrazione della discussione parlamentare sul Governo. E sottolinea che ora le autorita' istituzionali hanno fatto tutta la loro parte: tocca semmai ai firmatari della mozione di sfiducia decidere se desistere o andare avanti.

E' possibile ancora evitare il dibattito sulla mozione di sfiducia? ''Questa valutazione -dice il presidente della Camera Giorgio Napolitano rispondendo alla Camera ai giornalisti- e' rimessa ai firmatari della mozione di sfiducia: e' naturale che qualsiasi iniziativa puo' essere revocata da parte di coloro cche l'hanno promossa''.

''La mia preoccupazione in conferenza dei capogruppi -spiega il presidente della Camera- era quella di tenere conto della novita' rilevante rappresentata dalla presentazione della mozione. Il presidente del Consiglio ne ha tratto la conseguenza di una iniziativa politica. Ed io, ovviamente, ho scelto la data del 12 gennaio, in attesa della conclusione delle sue consultazioni e tenendo conto degli impegni internazionali del Presidente Ciampi''. (segue)

(Tor/Zn/Adnkronos)