PSI: 'RINASCITA SOCIALISTA' RESTA FUORI DAL PARTITO
PSI: 'RINASCITA SOCIALISTA' RESTA FUORI DAL PARTITO

Roma, 30 dic. (Adnkronos) - ''Il movimento di 'Rinasciata socialista' non rientra nel Psi. Le scelte compiute dall'assemblea nazionale sono condivisibili ma tardive e poco credibili''. Enzo Mattina, fondatore di 'Rinascita socialista' e capo della segreteria di via del Corso con Giorgio Benvenuto, chiude la porta alla 'svolta' di Ottaviano Del Turco.

''Lo schieramento progressista lo abbiamo voluto e abbiamo concorso da protagonisti a costruirlo e a portarlo al successo ed abbiamo consiglieri comunali e finanche sindaci. Sulla base dei dati elettorali del 5 dicembre -dice Mattina parlando a Napoli alla riunione del coordinamento di 'Rinascita' per la Campania- 'Rinascita' ha una rappresentativita' ben maggiore del Psi. Sarebbe irrazionale oggi mortificare quanti hanno creduto nel socialismo dal volto e dalle mani pulite, per accordare aperture di credito a chi per sette mesi ha perseguito solo ipotesi di promozione di un'area politica centrista''.

Per quanto attiene le prossime scadenze elettorali Mattina ritiene che lo schieramento progressista stia oggi ''sprecando molto tempo, per eccesso di attenzione verso le mosse della confusa nebulosa centrista e per la pretesa di taluni di fissare esclusioni e discriminanti prima ancora di aprire un confronto di merito''. Almeno nel mezzogiorno -dice ancora Mattina in proposito- lo schieramento progressista dovra' essere quello che ha gia' vinto nell'ultima tornata elettorale: le esclusioni, quindi, sono sul versante di destra e non certo su quello di sinistra''.

(Pol/Zn/Adnkronos)