HOLST: MORTO IL MEDIATORE FRA ISRAELE E OLP (NUOVO) (3)
HOLST: MORTO IL MEDIATORE FRA ISRAELE E OLP (NUOVO) (3)

(Adnkronos) - A partire dal maggio '93, vi furono appena 14 incontri, svoltisi in una villa di Borregard, in un albergo di Oslo, a casa Holst e addirittura in una fattoria di un amico del ministro degli Esteri, sotto la discreta sorveglianza dei servizi. A chi faceva domande per quelle luci accese fino a tardi, veniva risposto che Holst ospitava due vecchi professori impegnati in un lungo lavoro di ricerca. La formula di segretezza, tranquillita' e atmosfera familiare comincio' presto a dare i suoi frutti, creando rapporti amichevoli fra i vecchi nemici.

Gli uomini delle due delegazioni -racconto' poi la signora Holst- dormivano nella stessa casa, mangiavano insieme, facevano passegiate nei boschi e a volte giocavano anche sul tappeto col piccolo Eduard, quattro anni, il minore dei cinque figli Holst. E la miscela di savoir faire, abilita' politica e calore umano della famiglia Holst, si rivelo' vincente, permettendo di firmare un accordo che, fra mile ostacoli, potrebbe riportare la pace in Medio Oriente.

(Civ/Zn/Adnkronos)