MESSICO: MEGAMANIFESTAZIONE PER GLI INDIOS (2)
MESSICO: MEGAMANIFESTAZIONE PER GLI INDIOS (2)

(Adnkronos/Dpa) - Sempre a Citta' del Messico, la Conferenza episcopale messicana ha annunciato la costituzione di una Commissione per la pace e la giustizia nel Chiapas che dovra' servire da collegamento tra le popolazioni dello stato federato messicano ed il Vaticano. Della Commissione fanno parte il presidente della Conferenza episcopale, l'arcivescovo di Monterrey Adolfo Suarez Rivera, ed i tre vescovi del Chiapas, Felipe Arzimendi (Tapachula), Felipe Aguirre (Tuxtla Gutierrez) e Samuel Ruiz (San Cristobal de las Casas), esponente della Teologia della liberazione accusato da alcuni ambienti a Citta' del Messico e nella Santa Sede di essere l'ispiratore dell'Ezln.

Sul fronte di battaglia, l'esercito messicano nel Chiapas (circa 12mila uomini) ha rispettato il cessate il fuoco unilaterale decretato ieri da Salinas de Gortari, che ha inviato nello stato meridionale il presidente della Commissione per la pace e la riconciliazione, l'ex sindaco di Citta' del Messico e ministro degli Esteri Manuel Camacho Solis. Il governo e' venuto incontro a quasi tutte le richieste avanzate dagli zapatisti, riconoscendoli come ''forza belligerante'' e rimuovendo il ministro degli Interni ed ex governatore del Chiapas Patrocinio Gonzales Garrido. L'esercito ha riconquistato le quattro citta' occupate dall'Ezln il primo gennaio - Altamirano, Ocosingo, San Cristobal de las Casa e Las Maragaritas- mentre i zapatisti occupano la giungla di Landona e la cittadina di Guadalupe Tepeyac, dove tengono in ostaggio 90 persone, tra cui il latifondista ed ex governatore del Chiapas Absalom Castellanos.

(Lun/Zn/Adnkronos)