GRANDI MOSTRE: ''DA BRUNELLESCHI A MICHELANGELO'' (3)
GRANDI MOSTRE: ''DA BRUNELLESCHI A MICHELANGELO'' (3)

(Adnkronos) - La rassegna di palazzo Grassi riveste un ruolo importante anche per aver coinvolto per la prima volta tutti insieme i centri tecnico-scientifici e del restauro. Hanno infatti fornito perizie e aiuti tecnici l'Opificio delle pietre dure di Firenze (analisi degli stucchi e delle cromie), l'Universita' degli Studi di Firenze (facolta' di Ingegneria, dipartimento di Topografia: riprese e restituzioni stereo-fotogrammetriche) l'istituto del Legno di Firenze (CNR) (riconoscimento delle specie legnose e prove di consolidamento) e le Sovrintendenza ai Beni Ambientali e Storici di Firenze e di Pisa (confronto sulle metodologie di intervento).

''Il Rinascimento di Brunelleschi a Michelangelo'' prevede un allestimento tematico che parte dallo studio dell'antico, passa per la teoria dell'architettura, arriva ai progetti del modello e del disegno, si apre alla visione della macchina e del cantiere con l'apparizione dominante dell'architetto.

Nella sezione ''Architettura e Potere'' -dopo la rappresentazione della citta' ideale-si analizzano i processi urbanistici di Roma e di Firenze (importante il capitolo sulla fabbrica di Santa Maria del Fiore) fino ad arrivare alla ''fabbrica eterna di San Pietro'' in cui il genio di Bramante Raffaello, Michelangelo e Antonio Da San Gallo, recupera nella definitiva concezione di San Pietro l'idea della citta' dello spirito, vagheggiata in migliaia di progetti perduti sin dal tempo dei costruttori di Delfi.

(Pal/Pe/Adnkronos)