PARCHI: SINDACI PIEMONTESI CONTRO SPINI
PARCHI: SINDACI PIEMONTESI CONTRO SPINI

Aosta, 19 gen. - (Adnkronos) - La proposta del ministero dell'Ambiente di spostare ad Aosta la direzione del parco nazionale del Gran Paradiso non piace ai sindaci piemontesi. In rivolta gli amministratori di sei comuni che dividono la gestione del parco assieme alla valle d'Aosta e chiedono che la direzione rimanga a Torino cosi' come e' stato dal 1922, anno dell'istituzione.

I sindaci dei comuni di Ceresole, Noasca, Ribordone, Roncocanavese, Locana e Valprato hanno scritto al ministro dell'Ambiente Valdo Spini contestando il previsto trasferimento della sede centrale ad Aosta, ove attualmente esistono l'ufficio amministrativo dell'ente parco.

La decisione sulla locazione della nuova sede e' prevista entro marzo. I 70 mila ettari del parco del Gran Paradiso sono distribuiti esattamente a meta' tra il territorio piemontese e quello valdostano.

(Bdp/Zn/Adnkronos)