I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (5): LO SPORT
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (5): LO SPORT

Tennis. Decisione finale il 27 prossimo a Palazzo Chigi per gli Open? E' in programma infatti un incontro con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Maccanico, il ministro dei Beni culturali ALberto Ronchey, il sindaco di Roma Francesco Rutelli, gli assessori regionali e il presidente della Federtennis Paolo Galgani. Argomento in discussione gli Internazionali d'Italia, che rischiano di trasferisi dal Foro Italico se Ronchey non dovesse firmare l'autorizzazione per ampliare le tribune dello Stadio dei Marmi. Galgani ha invitato il ministro ad assumersi le proprie responsabilita'.

Pattinaggio. E' finito in manette Jeff Gillooly, l'uomo accusato di aver ordinato l'aggressione contro Nancy Kerrigan, la pattinatrice rivale della ex moglie Tonya Harding, allo scopo di metterla fuori gioco per le prossime Olimpiadi e favorire la carriera di Tonya. Ricercato ufficialmente da ieri, Gillooly, la mente dell'aggressione subita dalla Kerrigan nello stadio del ghiaccio di Detroit due settimane fa, quando uno sconosciuto le inferse un colpo di spranga al ginocchio, si e' costituito nella notte alla polizia di Portland. Intanto la Harding, che era tornata a vivere con Gillooly dopo aver divorziato un anno fa, ha annunciato di volersi nuovamente separare dal marito, pur continuando a ritenerlo innocente. Una presunzione sempre meno solida, visto che la polizia ha annunciato nuove prove, come estratti e bonifici bancari, contro Gillooly. La posta in gioco per la Harding e' alta: interrogata a sua volta per dieci ore, la pattinatrice rischia ora di essere lei l'esclusa dalla nazionale americana alle Olimpiadi.

Tiro a segno. Il 1994, l'anno dei mondiali in Italia, e' cominciato in modo piu' che promettente per Roberto Di Donna, il finanziere veronese punta di diamante del tiro a segno azzurro. Di Donna ha infatti sostenuto il primo confronto ad alto livello internazionale disputando in Finlandia il G.P. Europa riservato alle specialita' ad aria compressa. L'azzurro ha sostenuto due gare di pistola a 10 metri. Nella prima, si e' piazzato secondo alle spalle del tedesco Eder, staccato di un solo punto. Nella seconda ha mancato di poco l'accesso alla finale, classificandosi nono; in quest'ultima prova il successo e' andato al russo Pyzianov.

(Dis/Gs/Adnkronos)