I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. Mario Segni sara' il candidato della Lega a Palazzo Chigi solo se, nell'incontro di lunedi', accettera' l'aut-aut del 'Carroccio': 'o noi o Martinazzoli'. Altrimenti, gia' dal Consiglio Federale di martedi' il partito di Bossi potrebbe indicare, insieme all'alleanza elettorale, anche il nome di un candidato premier alternativo al leader del 'Patto'. La Lega avrebbe avviato in questi giorni contatti con numerosi esponenti dell'area liberaldemocratica e il presidente dei deputati Roberto Maroni avrebbe gia' in tasca una 'rosa' di nomi che potrebbero essere sostenuti dal 'Carroccio' insieme con 'Forza Italia' di Berlusconi.

Roma. 'Strappo' con l'anima 'comunista' del Pds che vuole ''spaccare le forze socialiste e rimanere egemone della sinistra''; ''trainare'' le forze cattoliche (anche quelle presenti nello stesso Pds) e laiche in un soggetto politico alternativo ''alla destra e alla sinistra comunista''; promuovere un chiarimento all'interno del Psdi per verificare in che misura il Pds ha ''lavorato'' anche fra i socialdemocratici. Questo il ruolino di marcia che il segretario del Psdi, Enrico Ferri, ha proposto al Consiglio Nazionale del partito, riunito oggi a Roma. Le critiche piu' aspre Ferri le ha riservate al partito di Occhetto. Il Pds ''ha chiuso la porta in faccia a Psi e Psdi, cercando peraltro - ha accusato Ferri - di agire all'interno per poter spaccare le forze socialiste e rimanere egemone della sinistra. Il gioco gli e' riuscito, almeno per ora, con il Pri di La Malfa e con il Psi di Del Turco. oggi verificheremo in che misura abbia agito anche al nostro interno''.

Roma. Il Ragioniere generale dello Stato Andrea Monorchio ha ribadito oggi che, in base ai dati del pre-consuntivo il fabbisogno dello Stato per il '93 si e' attestato sui 153 mila miliardi. L'avanzo primario registrato lo scorso anno e' stato pari a 27 mila miliardi. ''Dopo 28 anni - ha detto visibilmente soddisfatto Monorchio - registriamo un avanzo primario di dimensioni che nessun paese del mondo ha avuto''. Monorchio ha poi precisato di non aver mai parlato, nei giorni scorsi, della necessita' di reperire nuove entrate.

Roma. Nel mese di ottobre '93 il tasso di occupazione nel settore industriale e' diminuito dello 0,6 per cento rispetto a settembre e del 4,6 rispetto a ottobre 1992. Nei primi dieci mesi del 1993, secondo la rilevazione Istat, si e' verificata una diminuzione dell'occupazione del 5,6 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (effetto combinato di un tasso medio di entrata del 5,6 per mille e un tasso di uscita dell'8,5 per mille). Il calo si e' verificato sia nella categoria degli operai e apprendisti (-7,2 pc) sia in quella degli impiegati e quadri intermedi (-3,8 pc).

Milano. Lira in leggera flessione sulle principali valute. Il dollaro e' stato scambiato oggi a 1701,76 lire, contro le 1699,82 di ieri. L'ecu vale 1891,85, un punto in meno rispetto a ieri (1890,54). In recupero anche il marco tedesco, quotato a 975,78 contro le 973,83 precedenti e la sterlina inglese, 2549,24 (2538,68). Sostanzialmente stabile il franco francese, scambiato a 287,14 contro le 286,77 di ieri. Quanto alla Borsa, invariato l'indice mib di Piazza Affari.

Roma. Asta bot per 42.500 miliardi a fine mese. Cosi' il ministero del Tesoro, con una emissione disposta per il 31 gennaio, rinnova tutti i titoli in scadenza. Dei complessivi 42.500 miliardi di bot, 11.500 sono titoli trimestrali con durata 88 giorni e scadenza il 29 aprile '94, 14 mila sono bot semestrtali con durata 179 giorni e scadenza il 29 luglio '94 e 17 mila sono titoli annuali con durata 364 giorni e scadenza il 30 gennaio '95. (segue)

(Dis/Gs/Adnkronos)