OSTEOPOROSI: UN GENE IL RESPONSABILE
OSTEOPOROSI: UN GENE IL RESPONSABILE

Washington, 20 gen. (Adnkronos)- L'osteoporosi e' soprattutto una malattia ereditaria. A scatenarla, secondo uno studio condotto da un'equipe di ricercatori australiani e pubblicato oggi su ''Science'', sarebbe infatti un gene, responsabile per almeno il 60 per cento dell'insorgere della malattia, che colpisce soprattutto le donne e provoca una consistente demineralizzazione dello scheletro e rarefazione della trama proteica dell'osso. Gli altri fattori, come condizioni ambientali e dieta alimentare, contribuirebbero al 40 per cento.

Il gene nella normalita' istruirebbe le cellule a produrre ricettori per la vitamina D, una sostanza prevalentemente preposta al controllo dell'assorbimento e dell'utilizzazione del calcio. Un suo difetto determinerebbe squilibrio del metabolismo protidico.

Individuarlo potrebbe, secondo lo studio, portare presto alla realizzazione di un test genetico utile a individuare in tempo i soggetti a rischio di osteoporosi. La malattia puo' essere prevenuta attraverso l'esercizio fisico durante la puberta', l'assunzione di calcio, di vimatina D e di estrogeni dopo la menopausa.

(Red/As/Adnkronos)