CONFINDUSTRIA: DALLA SNAM METANO ALLE IMPRESE, C'E' L'ACCORDO
CONFINDUSTRIA: DALLA SNAM METANO ALLE IMPRESE, C'E' L'ACCORDO

Roma, 27 gen. (Adnkronos) - La Snam fornira' gas metano a circa 7.000 imprese industriali per un volume complessivo di 20 miliardi di metri cubi l'anno e un valore di 12.000 miliardi nel prossimo triennio. E' questo il senso di un accordo tra la Confindustria e la Snam firmato oggi dai presidenti Luigi Abete e Vittorio Meazzini. Dopo un anno di trattative, l'intesa, con la partecipazione del ministro dell'industria Paolo Savona, giunge all'indomani dell'adesione del gruppo Eni e delle sue aziende alla Confindustria.

L'accordo decorre dall'1 gennaio 1994, con un anno di ritardo rispetto alla scadenza del precedente contratto. In questo modo - dice una nota congiunta - saranno evitati nuovi addebbiti a carico delle imprese per i consumi effettuati nel 1993. Nle prossimo triennio e' previsto un incremento graduale dei prezzi di circa il 4 pc in media all'anno, al netto di eventuali variazioni delle quotazioni in dollari dei prodotti petroliferi e del tasso di cambio. L'accordo consentira' a circa 7.000 aziende di disporre del combustibile senza vincoli quantitativi e alla Snam di dar corso ai propri programmi di acquisizione del metano in una prospettiva di medio e lungo termine.

Positivo impatto ci sara' per le piccole utenze industriali (con comsumi tra 100 e 200 mila metri cubi), che potranno beneficiare di una apprezzabile riduzione nel prezzo del metano e dell'unificazione dei corrispettivi tariffari sull'intero territorio nazionale. Confindustria e Snam hanno infine concordato di definire in tempi brevi la disciplina delle fornitire di metano per la produzione di energia elettrica, con conseguenze positive per il rilancio dell'energia elettrica autoprodotta e con ricadute significative sul piano occupazionale.

(Red/Pe/Adnkronos)