ENI-SAI: ROASIO (SAI) - PROGETTO ANCORA ATTUABILE
ENI-SAI: ROASIO (SAI) - PROGETTO ANCORA ATTUABILE

Milano, 27 gen. (Adnkronos) - E' ancora attuabile secondo la Sai il progetto di un accordo con l'Eni per la gestione comune di una compagnia vita su misura per i dipendenti del gruppo Eni, progetto alla ribalta delle cronache giudiziarie piu' che economiche per l'avvio proprio oggi del processo cosiddetto Eni-Sai.

''La Sai non ha mai sborsato una lira ne' mai saputo niente di quanto vi e' nel dossier della magistratura sulla vicenda -ha affermato il direttore generale Sai per l'area assicurativa, Luciano Roasio- vi sarebbero state dazioni e altre cose relative ad altre societa' del gruppo Ligresti che nulla hanno a che fare con la Sai, ed anzi la Compagnia e' pronta ad andare avanti nel progetto''.

''Ho scritto al dottor Bernabe' -ha affermato Roasio in occasione della presentazione oggi a Milano delle strategie Sai per il '94- dicendogli che siamo sempre prontio a cominciare. L'Eni ci risponde che stanno riflettendo, noi attenderemo ancora un po'''. L'attesa riguarda il destino che la sai deve decidere per la Sis Vita, la compagnia acquistata dall'omomino Gruppo assicurativo svizzero e destinata secondo l'originale ipotesi di accordo con l'Eni, ha specificato Roasio, ad essere ''ripartita il 40 per cento a noi, altrettanto all'Eni e il 20 per cento alla Salomon Brothers'' per avviare l'attivita' verso i dipendenti del gruppo, probabilmente col nome di Padania Vita.

Se l'Eni accantonera' definitivamente il progetto, che sulla carta non avrebbe mai visto un accordo siglato, secondo quanto afferma Roasio, ma solo una delibera del Consiglio dell'Eni che fissava i termini di fattibilita' dell'eventuale operazione, ''la Sai e' pronta a cercare altre alleanze, contatti sono gia' in corso''.

(Car/Gs/Adnkronos)