FONDI CEE: PIOGGIA DI MILIARDI PER L'ITALIA
FONDI CEE: PIOGGIA DI MILIARDI PER L'ITALIA
OLTRE 3.000 MLD PER IL CENTRO-NORD

Roma, 27 gen. (Adnkronos) - La Commissione Cee ha assegnato all'Italia 3.117 miliardi per le aree del Centro-Nord caratterizzate da un elevato tasso di deindustrializzazione e dalla crisi agricola. Nei giorni scorsi invece erano stati assegnati 27.800 miliardi per il Mezzogiorno. La somma destinata alle regioni del centro-nord - annuncia il ministero del Bilancio - e' stata decisa dopo una trattativa condotta dal ministro Spaventa con i vertici comunitari. In particolare alle aree con elevato tasso di deindustrializzazione andranno 468 miliardi l'anno per il triennio 1994-96, con un incremento percentuale rispetto al periodo precedente dal 6,3 pc al 10 pc, il maggiore tra quelli dei paesi membri.

Questi fondi saranno distribuiti ai comuni e alle circoscrizioni delle citta' secondo le indicazioni di priorita' trasmesse dalle Regioni al ministero del Bilancio e concordate con Bruxelles. Una quota pari all'8 pc sara' invece attribuita secondo scelte operate direttamente dalla Commissione. La ripartizione dei fondi tra i comuni avverra' in un secondo tempo, tenuto conto dei progetti presentati, del numero degli abitanti e del tasso di disoccupazione.

Alle aree interessate dalla crisi agricola sono invece destinati 1.700 miliardi in tre anni, pari al 14,7 pc dell'intera somma stanziata dalla Cee. Anche in questo caso c'e' stato un notevole aumento rispetto agli 811 miliardi assegnati nel precedente periodo. Questi fondi sono destinati ad una ampia tipologia di interventi, di cui circa il 30 pc riguardanti il settore agricolo. Il ministero del Bilancio rileva come per la prima volta la distribuzione delle risorse interessi tutte le regioni del centro-nord. (segue)

(Red/Gs/Adnkronos)