PUBBLICO IMPIEGO: CONTRATTI - I COMMENTI DEI SINDACATI AUTONOMI
PUBBLICO IMPIEGO: CONTRATTI - I COMMENTI DEI SINDACATI AUTONOMI

Roma, 27 gen. (Adnkronos) - Numerosi i commenti delle organizzazioni sindacali autonome sull'esito del primo incontro con i responsabili dell'Aran per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego. Negativo quello di Michele Tricarico, segretario generale della Confsal. ''L'incontro -ha detto- si e' svolto in un clima di ruggine e avvilimento e ha messo in evidenza l'assoluta carenza di direttive del Governo in materia di stanziamenti per la copertura finanziaria dei contratti''.

Dello stesso tono la dichiarazione di Osvaldo De Santis, responsabile della Cisal per il pubblico impiego che denuncia ''procedure discutibili per la nomina di tre dirigenti generali all'interno dell'agenzia, in contrasto con l'indicazione di ridurre del 10 pc. il numero dei dirigenti dello Stato''. Nino Gallotta, segretario generale dello Snals sostiene che ''le liberta' sindacali vengono fortemente azzerate nel momento in cui le risorse sono cosi' rigidamente predeterminate'' e chiede che ''le 19 mila lire lorde mensili di aumento vengano elargite direttamente con atto amministrativo''.

Critiche anche dalla Cisnal, che valuta con molte riserve la linea esposta dal presidente dell'Aran. ''Questa ultima - ha detto Alberto Ranieri responsabile del coordinamento funzione pubblica- risente pesantemente sia dei vincoli della legge istitutiva dell'Aran, sia dei non meno gravi contenuti della finanziaria '94''. Il Movimento federativo democratico ha invece inviato una lettera a Treu contenente la piattaforma dei cittadini per i contratti del pubblico impiego scritta nel '92''.

(Red/Gs/Adnkronos)