ITALIA 1: ''ALLA RICERCA DELL'ASSASSINO''
ITALIA 1: ''ALLA RICERCA DELL'ASSASSINO''

Roma, 4 feb. (Adnkronos) - Gli spostati trent'anni dopo. Il celebre drammaturgo Arthur Miller firma un thriller psicologico tre decenni dopo The misfits e al posto della coniuge Monroe disegna il volto stanco di una bravissima Debra Winger, complice il regista anglo-americano Karel Reizs, gia' autore de ''La donna del tenente francese''.

La storia di ''Alla ricerca dell'assassino'' (in prima visione tv su Italia i domani, alle ore 20.35) prende spunto da un fatto di cronaca nera: un medico barbaramente assassinato in una cittadina del New England. La solitaria ed ambigua Winger e il detective demotivato Nick Nolte cercheranno il colpevole in un dedalo di segreti, misfatti ed omicidi da far invidia a Twin Peaks. E alla fine i due conosceranno l'amore ma non la verita', nascosta dietro l'ipocrisia di una provincia che non ammette processi.

Nato da un piece teatrale a due voci di venti minuti scritta dallo stesso Miller (titolo originale: ''Some kind of love story'', Everybody Wins presenta una peculiarita' che illustra il regista Karel Reisz: il primo problema da affrontare -spiega- era quello di riuscire a girare una pellicola sull'ipocrisia dilagante in una piccola citta'. Io e Miller ci siamo detti: la corruzione deve convivere dentro i personaggi, senza lotte o inseguimenti fini a se stessi. Non volevamo mostrare l'antagonista, il nemico: del resto la polizia e i pollitici corrotti controllano costantemente la vita delle persone senza mai farsi vedere...

(Com/Gs/Adnkronos)