MASS MEDIA: UNA ''TASK FORCE'' PER I DIRITTI DEI MINORI
MASS MEDIA: UNA ''TASK FORCE'' PER I DIRITTI DEI MINORI

Roma, 4 feb. (Adnkronos) - ''Sbatti il bimbo in prima pagina''. Storie di violenza, famiglie disgregate, bambine stuprate, pornografia e quant'altro leda il diritto dei minori e venga egualmente raccontato dai massa media non avra', d'ora in avanti, vita facile.

La tutela ed il rispetto delle norme che regolano i diritti dei piu' piccini nel campo dell'informazione e' diventata, da oggi, uno dei piu' importanti obiettivi del Ministro degli Affari Sociali, Ferdinanda Contri e del Garante dell'Editoria e della Radiodiffusione, Giuseppe Santaniello.

Televisioni pubbliche e private, giornali, radio e tutto cio' che serve a fare informazione dovra', se la proposta del Ministro (che ha l'appoggio incondizionato del Garante) prendera' corpo, fare i conti con una nuova ''task force'', un Organismo di controllo e monitoraggio, che fara' capo al Garante ed ai Ministri competenti e che avra' il compito di rilevare le infrazioni dei mass media a danno dei minori.

Nell'incontro di oggi, il Ministro Contri ha presentato a Santaniello un nuovo disegno di legge che prevede, ribadisce e raccoglie tutte le norme legate alla tutela dei diritti dei minori in genere e, in particolare, nel campo dell'informazione. Il Ministro ha chiesto al Garante di impegnarsi affinche', subito dopo le elezioni, questo nuovo ed indispensabile Organismo possa diventare una realta' operante.

(Zad/Pan/Adnkronos)