MUSICA: SUI LITFIBA INFURIA LA POLEMICA
MUSICA: SUI LITFIBA INFURIA LA POLEMICA

Roma, 4 feb. (Adnkronos) - Infuria a colpi di comunicati, minacce di denunce e querele la ''battaglia'' tra il gruppo fiorentino dei Litfiba e le case discografiche Cgd e Emi. In questi giorni, infatti, stanno uscendo nei negozi due dischi della band di Piero Pelu': ''Colpo di coda'' prodotto dalla Emi e ''Re del silenzio'' edito dalla Cgd; riguardo a quest'ultimo, i Litfiba hanno hanno affermato di non aver mai concesso il permesso per la pubblicazione dell'album. Successivamente la Cgd ha, a sua volta, attaccato sia i Litfiba che la Emi rivendicando il contratto che ancora legherebbe Pelu' e soci alla Cgd stessa e minacciando denunce.

L'ultimo atto della spinosa questione e' firmato Ira, l'etichetta indipendente fiorentina con cui i Litfiba, dopo aver inciso i primi album, hanno continuato a mantenere rapporti privilegiati. La Ira smentisce la Cgd, affermando la piena legittimita' di ''Colpo di coda''. ''La Cgd -afferma un comunicato dell'etichetta indipendente- ritiene, a torto, che il contratto con i Litfiba sia tuttora valido. Invece esso e' risolto ad ogni effetto a causa delle gravi inadempienze della Cgd stessa agli obblighi cui era tenuta''. L'Ira conferma quindi che i Litfiba non hanno alcuna responsabilita' artistica nella realizzazione di ''Re del silenzio'' e che ''Colpo di coda'' rappresenta di fatto il nuovo capitolo della storia artistica dei Litfiba''.

(Mag/Pan/Adnkronos)