I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

New York. Si riunira' oggi al Palazzo di Vetro - quando in Italia saranno le 21.30 - il Consiglio di sicurezza dell'Onu per discutere la situazione in Bosnia, alla luce dell'ultimatum lanciato dalla Nato ai serbi. La riunione e' stata richiesta dalla Russia, tradizionale alleata di Belgrado nella disputa balcanica. mosca propone che Sarajevo sia posta sotto il controllo delle Nazioni Unite. Il diplomatico russo Vorontsov ha comunque tenuto a precisare che ''la Russia non si opporra' all'idea che sia il segretario generale dell'Onu, Boutros Ghali, a dare l'ordine di bombardare'' le postazioni serbe attorno alla capitale Sarajevo.

Sarajevo. Bombe e fuoco d'artiglieria durante la notte nella capitale bosniaca, a quanto riferisce la ricognizione dell'Onu, mentre attacchi sono stati lanciati anche contro l'enclave musulmana di Bihac nel nord della Bosnia. A Bihac, secondo Radio Zagabria, ci sarebbero numerosi morti e feriti. Forze serbe hanno lanciato attacchi anche nel triangolo di Maglaj, Doboj e Tesanj nella Bosnia settentrionale, con ripetuti martellamenti dell'artiglieria e attacchi di fanteria.

Londra. Quattro Jaguar britannici sono partiti poco prima delle nove di questa mattina da una base della Raf diretti in Italia per partecipare alle eventuali azioni militari della Nato, qualora i serbi non rispetteranno l'ultimatum imposto da Bruxelles per il ritiro dell'artiglieria intorno a Sarajevo. I quattro Jaguar si uniranno ad altri otto Jaguar e otto Tornado gia' in forza alla Nato.

Dublino. Dominic McGlinchey, l'ex comandante dell'organizzazione fuorilegge paramilitare Irish National Liberation Army, e' stato assassinato nel corso di un attacco di uomini armati la notte scorsa. McGlinchey, 40 anni, stava facendo una telefonata in un posto pubblico quando tre uomini armati lo hanno tirato fuori di forza e gli hanno sparato tre colpi a bruciapelo, a Drogheda, nella contea irlandese di Louth. L'Irish National Liberation Army e' il braccio militare dell'Irish republican socalist party, separatosi dall'Ira nel dicembre del '74. (segue)

(Dis/Gs/Adnkronos)