CLINTON: NIENTE UCCELLI, FANNO PENSARE A HITCHCOCK
CLINTON: NIENTE UCCELLI, FANNO PENSARE A HITCHCOCK

Washington, 11 feb. - (Adnkronos) - Bill Clinton non vuole uccelli in camera da letto, perche' gli ricordano il film di Alfred Hitchcock ''Uccelli''. E alla sua decoratrice Kaki Hockersmith ha chiesto di levare immediatamente dal ''first bedroom'' la carta da parati dipinta a mano nello stile delle cineserie settecentesche, voluta da Nancy Reagan nel 1981. Questa ed altre chicche, appaiono sul numero di marzo di ''House Beautiful'', un mensile di arredamento a larga diffusione, che per primo mostra la Casa Bianca nella versione Clinton.

Se la scelta del mobilio indica la volonta' di apparire in un certo modo, i Clinton sembrano aver puntato sull'immagine di coppia medio alta, che preferisce un mobilio semplice ed elegante senza troppi fronzoli o sforzi di fantasia. Ovunque trionfano i colori pastello, che hanno sostituito il rosso fiammante preferito da Nancy Reagan e lasciato in gran parte invariato da Barbara Bush. E gli uccelli cacciati dalla camera letto riappaiono nel salotto dell'ala ovest, nella collezione di porcellane di Hillary.

Il servizio, che per ogni stanza fornisce prezzi e nomi dei fornitori dell'arredamento, mostra fra l'altro la cucina familiare, un ambiente nei piu' classici toni bianco e blu, con tavolo bianco e sedie in rattan. Unico tocco spiritoso, una calamita decorata con i volti di Bill e del suo vice Al Gore apposta sull'apribarattoli elettrico. E nella stanza fa mostra di se' anche un forno a microonde, dove Hillary afferma di riscaldare avanzi qualche volta per cena.

(Civ/Gs/Adnkronos)