IRAN: RAFSANJANI ACCUSA GLI USA NELL'ANNIVERSARIO (3)
IRAN: RAFSANJANI ACCUSA GLI USA NELL'ANNIVERSARIO (3)

(Adnkronos) - Non solo. I mullah hanno dato vita ad un regime dove i tassi di crescita degli ultimi anni (3,2 p.c. in media) sono stati annientati dallo sviluppo demografico e dalla inflazione, intorno al 60 per cento annuo. La disoccupazione investe oltre sei milioni di persone, circa il 50 p.c. della forza lavoro maschile. Lo stesso governatore della banca centrale Muhammed Hussein Adeli ammette che la miscela di questi elementi ''e' stata esplosiva''. Tanto che la valuta iraniana e' crollata: nel 1977 un dollaro valeva 75 rial, oggi 2.500. ''La massa monetaria -spiega Adeli- e' cresciuta da 43 miliardi di rial nel 1977 a 3.500 miliardi nel 1993''.

Nel cocktail dello sfacelo economico ci sono altri ingredienti. Innanzitutto, circa 25 milioni di iraniani sono bambini o adolescenti con una scarsissima educazione e nessuna prospettiva. In secondo luogo, il governo di Teheran non sembra in grado di elaborare stategie di sviluppo. La maggior parte del reddito generato dalle risorse petrolifere, stimate in 180 milioni di dollari negli ultimi 14 anni, e' stato speso per sostenere otto anni di guerra contro l'Iraq e l'apparato militare oltre che per sovvenzionare quasi tutte le attivita' economiche del Paese.

I tentativi di Rafsanjani di modificare la politica delle sovvenzioni, confortati anche dal parere della Banca mondiale, sono stati frustrati dall'opposizione dell'attuale leader spirituale Ali Khamenei, e del Majlis, il parlamento islamico. Non e' irrilevante neppure il fenomeno della corruzione: negli ultimi sei mesi sono stati arrestati oltre 200 dirigenti ''occidentalizzati che non hanno assimilati i principi islamici''. I magistrati hanno quantificato sinora bustarelle per l'equivalente di circa 5.100 miliardi di lire.

(Lar/Zn/Adnkronos)