M.O.: PERES DENUNCIA INSEDIAMENTO A RISCHIO
M.O.: PERES DENUNCIA INSEDIAMENTO A RISCHIO

Gerusalemme, 11 feb. (Adnkronos/dpa)- Con un annuncio che gli ha gia' attirato ulteriori strali dalla destra israeliana, il ministro degli Esteri dello stato ebraico, Shimon Peres, ha ammesso che si sta considerando l'evacuazione dell'insediamento ebraico di Netzarim, nella Striscia di Gaza. La misura, che lascerebbe 28 famiglie ebraiche senza casa, sarebbe necessaria per la mancanza di comunicazioni e di sicurezza in cui l'insediamento si verrebbe a trovare dopo la smobilitazione israeliana.

Gia' ora, quella dei coloni di Netzarim e' una vita blindata: un plotone dell'esercito israeliano e' distaccato li' permanentemente e vigila sulla loro sicurezza 24 ore su 24.

Giocando di anticipo, Peres ha detto che la ''chiusura'' di Netzarim non va messa in relazione con il negoziato in corso con l'Olp per la realizzazione pratica dell'accordo su Gaza e Gerico, ma con i drastici tagli alla spesa per la difesa che il governo del premier Yitzhak Rabin sara' costretto ad effettuare.

(Liv/Zn/Adnkronos)