SUDAFRICA: ANGLO AMERICAN CEDE I GIORNALI ALL'ANC
SUDAFRICA: ANGLO AMERICAN CEDE I GIORNALI ALL'ANC

Johannesburg, 11 feb. (Adnkronos/Dpa) - Terremoto nel mondo della stampa sudafricana. Il gigante industrial-minerario ''Anglo American'' -detentore dei due terzi della borsa di Johannesburg- ha praticamente ceduto all'''African national congress'' (Anc) del leader antiapartheid Nelson Mandela il controllo del piu' importante gruppo editoriale del Sudafrica, la ''Argus Newspapers'', cui fanno capo i due terzi della tiratura di giornali sudafricana . L'''Anglo American'' e la consociata ''Johnnies'' (''Johannesburg consolidated investments'') hanno infatti ceduto per 125 milioni di rand (65 miliardi di lire) il 31 per cento della ''Argus'' al gruppo editoriale irlandese ''Independent newspapers Plc'' (Inp) di Dublino -societa' che detiene anche il 25 per cento del quotidiano ''The Indipendent'' di Londra- di cui sono note le simpatie per l'Anc.

Il presidente dell'Inp e' infatti Tony O'Reilly, amministratore delegato dell'alimentare ''Heinz'', direttore del ''Washington Post'' e amico personale di Mandela. L'Inp controlla il 65 per cento della stampa irlandese, possiede giornali in Australia e detiene una quota del giornale nero sudafricano ''The Sowetan''. La cessione della ''Argus'' (''The Star'' di Johannesburg, ''The Argus'' di Citta' del Capo, ''Pretoria News'' di Pretoria e ''The Witness'' di Durban: quattro milioni di copie al giorno cumulativamente) ha destato preoccupazione nel Partito nazionale del presidente Frederik De Klerk, nel Partito democratico dei bianchi ''liberal'' e nel Partito conservatore della destra bianca, mentre Eugene TerreBlanche, capo dei neofascisti boeri del Movimento di resistenza afrikaner (Awb), ha ammonito che ''il Sudafrica si avvia al partito unico''.

(Lun/Gs/Adnkronos)