FUSIONE FREDDA: ESPERIMENTO A SIENA, INTERESSE INDUSTRIA USA
FUSIONE FREDDA: ESPERIMENTO A SIENA, INTERESSE INDUSTRIA USA

Siena, 17 feb - (Adnkronos) - Un nuovo e originale esperimento di fusione fredda e' stato portato a termine all'Universita' di Siena.

L'esperimento di Siena ha inoltre stimolato lo sviluppo di un nuovo sistema di caricamento gassoso del nichel (una nuova procedura per fare assorbire al metallo grossi quantitativi di idrogeno, un settore di elevatissimo interesse industriale per lo sviluppoo di serbatoi per motori efficienti e sicuri a idrogeno) che ha portato a due brevetti a cui stanno manifestando attenzione fra le altre societa' americane. Notizia del risultato verra' pubblicata sulla rivista scientifica ''Il nuovo cimento'' (organo ufficiale della societa' italiana di fisica), lunedi' prossimo.

In un caso esemplare di seremdipismo, quattro anni fa, il professor Francesco Piantelli, impegnato in un esperimento di biofisica, ha osservato una elevata difficolta' a raffreddare il sistema di misure a vuoto criogenico (un campione di cellule immerso nel deuterio gassoso portato a bassa temperatura, contenuto in una base di nichel) su cui lavorava.

Da allora, con il successivo aiuto del professor Roberto Habel, dell'universita' di Cagliari, e di Sergio Focardi, ordinario di fisica all'Universita' di Bologna, Piantelli avrebbe dimostrato che la difficolta' di raffreddamento del sistema era attribuibile a un eccesso di calore sviluppato proprio dal nichel. (segue)

(Sip/Zn/Adnkronos)