CARISBO-ROLO: NON SALTA IL ''MATRIMONIO''
CARISBO-ROLO: NON SALTA IL ''MATRIMONIO''

Bologna, 18 feb. - (Adnkronos) - Non salta la fusione tra la Cassa di Risparmio e il Credito Romagnolo: le trattative continuano, anche se non mancano notevoli difficolta' per arrivare, almeno in tempi brevi, al ''matrimonio'' che darebbe vita alla piu' grande banca privata italiana.

E' questo, in sintesi, il ''quadro'' tracciato oggi dai vertici di Carisbo, il presidente Gian Guido Sacchi Morsiani e il direttore generale Leone Sibani in occasione della presentazione del bilancio '93 dell'istituto. I due manager della Cassa gia' l'altra sera a Bankitalia hanno sottolineato i nodi esistenti per arrivare a questa fusione, tanto sollecitata, dall'Istituto di emissione.

E, la notizia di oggi e' proprio questa: la fusione la vogliamo anche noi -ha spiegato il presidente Gian Guido Sacchi Morsiani- stiamo cercando una soluzione valida per entrambi, certo, non nascondiamo che ci sono problemi di carattere obbiettivo e serio perche' la proposta del Rolo e' la fusione tra le due Spa bancarie, lasciando separate le due holding. Ma, nel Rolo holding, che assumera' il ruolo di capogruppo, e quindi prendera' tutte le decisioni strategiche per la Spa bancaria, la Cassa non puo' salire piu' del 5 p.c.''. (segue)

(Dac/Zn/Adnkronos)