LEGGE COMUNITARIA: PALADIN - TEMPI RAPIDI PER ATTUAZIONE
LEGGE COMUNITARIA: PALADIN - TEMPI RAPIDI PER ATTUAZIONE

Roma, 18 feb. (Adnkronos) - Tempi molto rapidi per l'attuazione in Italia della Legge Comunitaria '93. Dopo la sua approvazione da parte del Parlamento, in autentica ''zona Cesarii'', con il recepimento di oltre 160 direttive. La macchina dello Stato e' infatti gia' al lavoro per dare piena e rapida applicazione nel nostro ordinamento alle norme. Il ministro per il Coordinamento delle Politiche Comunitarie, prof. Livio Paladin, ha presieduto un vertice con i responsabili delle le amministrazioni dello Stato interessate allo scopo di attivare tutti gli uffici e di organizzare il lavoro di tempestivo recepimento delle direttive comunitarie, in particolare di quelle che vengono recepite con decreti ministeriali, con regolamenti e con decreti legislativi che non richiedono il parere parlamentare.

Nel suo intervento il ministro ha tra l'altro sottolineato ''L'importanza che i testi attuativi siano snelli, agili e chiari, ma, soprattutto, non determinino sovrastrutture che appesantiscano l'applicazione in Italia delle norme comunitarie''. Inoltre Paladin ha messo in evidenza ''l'urgenza che le direttive siano attuate il piu' presto possibile per evitare che il contenzioso esistente possa avanzare fino alla Corte di Giustizia''.

Nel corso del vertice tecnico sono state pure individuate quelle direttive, da attuare con decreto legislativo su cui il Parlamento deve esprimere parere, che hanno particolare importanza per la ripresa economica del Paese (come quella sugli appalti pubblici) al fine di predisporle per tempo e sottoporle subito all'esame delle nuove Camere.

(Com/As/Adnkronos)