BOSNIA: MUSULMANI CONTESTANO ARRIVO CASCHI BLU RUSSI
BOSNIA: MUSULMANI CONTESTANO ARRIVO CASCHI BLU RUSSI

Capodistria, 18 feb. (Adnkronos) - La dirigenza musulmano-bosniaca contesta l'ipotesi che siano i caschi blu russi, attualmente ancora di stanza in Croazia, in via di trasferimento a Sarajevo per assumere il controllo delle postazioni e dell'artiglieria pesante serbe sulle alture intorno alla capitale. Secondo l'ambasciatore bosniaco all'Onu, il dispiegamento di reparti russi equivarrebbe ad un'occupazione in quanto Mosca e' comunemente ritenuta un alleato della Serbia. Mosca ha deciso di spostare 400 dei 700 caschi blu a Sarajevo, attualmente dislocati in Croazia, dopo le richieste delle Nazioni Unite.

Intanto, la Macedonia si e' detta preoccupata per il blocco economico e politico imposto dalla Grecia, ma disposta a proseguire il dialogo con l'altra parte. Alle Nazioni Unite il ministro degli esteri macedone ha detto che la questione va risolta a livello internazionale. Diversi paesi hanno criticato la decisione della Serbia, tra gli altri gli Stati Uniti e per oggi e' prevista una decisa presa di posizione della commissione europea.

(Dac/Gs/Adnkronos)