CINA: NUOVO DIROTTAMENTO
CINA: NUOVO DIROTTAMENTO

Taipei, 18 feb. (adnlkronos/Dpa) - Un cinese, funzionario di un campo di lavoro, con tutta la famiglia e armato soltanto di una bomba inesistente e di un coltellino da frutta, ha dirottato un aereo di linea cinese con 130 persone a bordo portandolo fino a Taipei. L'aereo, un Boeing 737, era in volo da Changsha nella provincia in Hunan a Fuzhou nel Fujian, quando l'uomo e' entrato in azione, costringendo il pilota a puntare sull'aeroporto internazionale Chiang Kai-shek dove equipaggio e passeggeri sono rimasti a bordo dell'aereo e verranno subito lasciati ripartire.

Il dirottatore, Lin Wenqiang, 34 anni, che indossava un'uniforme da poliziotto, era accompagnato dalla moglie Huang Chunlien e dai due figli di sette e nove anni, nonche' dall'anziana madre. La sua ''bomba'' consisteva in una tazza da te riempita di carta igienica. Il dirottamento e' l'undicesimo della serie dall'aprile scorso, ma il primo del 1994. Lin ha spiegato alle autorita' di Taiwan di aver agito perche' in patria non gli lasciavano avviare una fabbrica. I precedenti non sono comunque a suo favore: Taiwan sta processando regolarmente i dirottatori in arrivo a differenza di quanto faceva negli anni Ottanta, quando i protagonisti di episodi del genere venivano addirittura premiati.

(Cab/Gs/Adnkronos)