RUSHDIE: SEGNALI DI ''DISTENSIONE'' DA TEHERAN
RUSHDIE: SEGNALI DI ''DISTENSIONE'' DA TEHERAN

Londra, 18 feb -(Adnkronos/Dpa)- Nessuna manifestazione davanti all'ambasciata britannica, niente ''masse musulmane indignate'' intente a bruciare in piazza l'effige di Salman Rushdie, due trasmissioni sul caso cancellate dalla televisione iraniana, nessun accenno alla ''fatwa'' da parte del presidente iraniano Hashemi Rafsanjani o della suprema guida spirituale hayatollah Ali Khameni, e precisi ordini dall'alto per bloccare l'annuncio di un aumento della taglia sullo scrittore blasfemo. A pochi giorni dal quinto anniversario della condanna a morte emessa dall'ayatollah Khomeini contro lo scrittore anglo indiano autore de ''I versetti satanici'', molti osservatori hanno notato un cambiamento nell'attegiamento del governo iraniano rispetto agli anni passati.

''La leadership ha deciso di mantenere un basso profilo sulla vicenda su consiglio di un paese amico ''- ha spiegato un consigliere di Rafsanjani. E il paese amico, secondo alcune fonti, sarebbe la Germania che avrebbe consigliato a Teheran di essere ''piu' ragionevole'' sul caso Rushdie in cambio di un attegiamento ''piu' comprensivo'' dell'Occidente per rinegoziare il debito iraniano, pari a 8,2 miliardi di dollari. ''Sappiamo di dover essere prudenti e ragionevoli -ha commentato un uomo d'affari vicino a Rafsanjani- dobbiamo far si che la vicenda si dimentichi col tempo''.

L'Iran non sembra tuttavia ancora pronto a ritirare pubblicamente la ''fatwa'' come richiesto dai paesi occidentali e in particolare dal primo ministro britannico John Major, che l'ha ribadito in una lettera inviata lunedi al governo di Teheran. Il compito di ricordare l'anniversario il febbraio e' stato lasciato al presidente del parlamento Nateq Nouri e Javad Larijani, consigliere di Rafsanjani. Due dichiarazioni che in Occidente non sono state percepite come distensive, mentre Rushdie rischia di rimanere ancora per anni nascosto, sotto la protezione dei servizi britannici.

(Civ/As/Adnkronos)