CRAXI: L'ESPERTO IN MICROSPIE - LA CONTROMISURA SI CHIAMA 'M1628'
CRAXI: L'ESPERTO IN MICROSPIE - LA CONTROMISURA SI CHIAMA 'M1628'

Roma, 18 feb. - (Adnkronos) - Si chiama M-1628, assicura una copertura continua dai 30 ai 550 Mhz e sta comodamente nel taschino. Se l'avvocato Argento Pezzi, il difensore di Luigi Carnevale rimasto 'vittima' del microfono nascosto di Bettino Craxi, avesse avuto con se' uno di questi rivelatori, quella che lo stesso ex leader socialista ha definito ''una scorrettezza inevitabile'' non sarebbe mai andata in porto.

Di fronte alla prevedibile psicosi da 'intercettazione occulta' che d'ora in poi si impadronira' di chi a vario titolo ha a che fare con Tangentopoli, l'ing. Giuseppe Muratori, direttore dell'Istituto Ricerche e Comunicazioni Sociali, un centro torinese specializzato in elettronica avanzata, assicura che ''e' molto facile scoprire questi trucchi, basta adottare alcuni piccoli accorgimenti. Il detector M-1628, ad esempio -dice all'Adnkronos- e' un rivelatore da tasca della grandezza di di una scatola di cerini, particolarmente adatto a politici, industriali, uomini d'affari, persone 'a rischio' che per ragioni di sicurezza devono controllare sempre ogni ambiente che sono costrette a frequentare''.

Il detector anti-intercettazione pesa 30 grammi ed ha dimensioni ridottissime (58x35x16 mm). L'intrusione telefonica o ambientale viene rilevata a distanza ed e' segnalata da due tipi di allarmi, uno ottico e uno sonoro. Chiamato M-1628 in omaggio al Card. Richelieu, che proprio nel 1628 costitui' il primo embrione di servizio segreto francese, il congegno non e' pero' facilmente reperibile perche' non e' direttamente in vendita, cosi' come tutti i prototipi realizzati dal centro torinese. ''Il nostro -spiega Muratori- e' un centro di ricerca pura, per ottenere le realizzazioni dell'Istituto occorre rivolgersi alle istituzioni competenti''.

(Mac/Zn/Adnkronos)