CRAXI: PDS, FALSITA' INCONSISTENZE CALUNNIE (4)
CRAXI: PDS, FALSITA' INCONSISTENZE CALUNNIE (4)

(Adnkronos) - La tangente sui terreni edificabili della Bufalotta a Roma: ''la Procura di Roma ha aperto un procedimento che ha accertato la non veridicita' delle dichiarazioni dell'on. Rotiroti cosi' che e' stata elevata d'ufficio l'imputazione di calunnia a carico del Rotiroti stesso''. In questa vicenda, afferma piu' avanti il Pds, ''sono evidenti gli estremi della calunnia che si procedera' a denunciare''.

La vicenda dei finanziamenti sovietici e' stata da tempo archiviata dal Gip di Roma. Una indagine che e' stata ''oggetto di analisi e approfondimenti che ormai non lasciano spazi di mistero. In termini giudiziari la Procura di Roma ha lungamente indagato, in collaborazione col Procuratore generale di Mosca, acquisendo tutti i documenti reperiti a seguito di rogatoria internazionale''.

Infine le accuse riguardanti il commercio di vini in Sicilia e l'attivita' della Iacorossi. Su cio' ''non c'e' nulla da dire perche' neppure la sfrontatezza di Craxi giunge a formulare accuse precise, ne' di reato ne' verso persone. Sono soltanto ciarpame che lo stesso Craxi tratta con circospezione, probabilmente conoscendone la dubbia origine''.

Il promemoria del Pds conclude che ''da questo insieme di fatti risulta evidentissima l'assoluta inconsistenza della denuncia di Craxi e, al contrario, il carattere strumentale e l'intenzione calunniosa della sua iniziativa''

(Ruf/Zn/Adnkronos)