PPI: BINDI E BUTTIGLIONE A DE MITA, NON ANDIAMO A DESTRA (2)
PPI: BINDI E BUTTIGLIONE A DE MITA, NON ANDIAMO A DESTRA (2)

(Adnkronos) - ''La sinistra non e' stata affatto penalizzata - aggiunge - ma come sempre chi ha delle ambizioni, magari anche legittime, insoddisfatte, vede disegni politici contro di se' anche dove non ci sono''. Buttiglione, invece, fa presente che la Dc impantanata in Tangentopoli aveva davanti due scelte: ''chiamare a raccolta tutti i democristiani, utilizzando anche le vecchie clientele e le solidarieta' con il potere e poi, vinte le elezioni, siglare l'accordo con il Pds per dare una sorta di 'colpo di spugna' sul passato; oppure porsi come 'altro' rispetto alla Dc, in una logica di profondo rinnovamento che richiede sacrifici pesantissimi a tutte le componenti''.

Solo seguendo questa seconda strada, secondo Buttiglione, si poteva recuperare credibilita' per il Centro, visto che il nuovo sistema elettorale prevedera' a lunga scadenza la bipolarizzazione. ''Stara' a noi far si' che dei tre contendenti di oggi, sinistra, centro e destra - continua il filosofo - gli elettori decretino la scomparsa della destra e non del centro. L'unico modo e' quello di essere decisamente alternativi alla sinistra''.

(Cor/As/Adnkronos)