ELEZIONI: PAPPALARDO - TORNO A FARE IL CARABINIERE
ELEZIONI: PAPPALARDO - TORNO A FARE IL CARABINIERE

Roma, 21 feb. (Adnkronos) - ''Preferisco servire il Paese rientrando nell'Arma dei Carabinieri a me cosi' cara''. L'on. Antonio Pappalardo ha deciso di non candidarsi per le prossime elezioni politiche in alcun partito o movimento politico. Con una dichiarazione sottolinea che egli non intende ''rimanere nemmeno un istante in questo sistema politico pieno di raggiri, mistificazioni, inganni, corruzione, disonesta', trasformismi e riciclaggi''. Soprattutto nei confronti di Segni e Martinazzoli Pappalardo e' critico.

''In questi due anni di attivita' politica -ha affermato Pappalardo- ho detto la verita' in faccia ai potenti e ai prepotenti che hanno usato i metodi a loro congeniali per farmi condannare da un tribunale militare, per estromettermi dal governo e per non farmi piu' tornare in Parlamento. Segni e Martinazzoli, che si sono prestati a questo squallido disegno, dovrebbero comprendere che ormai e' finito il loro tempo e che dovrebbero mettersi da parte per non essere cacciati via in altro modo''. Pappalardo poi rileva che proprio questi due esponenti politici gli avevano offerto da oltre tre mesi una candidatura che pero' avevano poi ritirato ''senza alcun motivo'' solo poche ore prima del termine previsto'' con l'evidente intento ''di non farmi presentare da nessun'altra parte''. Secondo Pappalardo a questo punto vi sono solo due schieramenti, quello di sinistra, e quello di destra che ''dovranno confrontarsi democraticamente senza poli intermedi, ricettacoli di ambigui e di impostori''.

(Pol/As/Adnkronos)