BANCA MONDIALE: AL VIA OBBLIGAZIONI STRUTTURATE
BANCA MONDIALE: AL VIA OBBLIGAZIONI STRUTTURATE

Milano, 24 feb. (Adnkronos) - In settimana il via libera definitivo e forse gia' l'8 marzo, su un'obbligazione negoziata a partire da circa due settimane fa dalla Mitsubishi, l'avvio vero e proprio dell'operazione. Fatte salve le scelte di opportunita' dettate dall'andamento dei mercati, potrebbero essere questi i tempi del nuovo programma di emissione di obbligazioni strutturate (obbligazioni a tasso variabile abbinate a un prodotto derivato) della Banca Mondiale.

''Quello delle obbligazioni strutturate e' un settore giovane e in rapidissima crescita, nel quale operano essenzialmente enti governativi e internazionali, che nel '92 ha visto collocazioni per circa 50 miliardi di dollari, nel '93 per 100 miliardi e viene valutato di nuovo al raddoppio (200 miliardi) per il '94 -afferma Jamish Ehsani, funzionario finanziario capo per il dipartimento operazioni finanziarie della gestione passivita' e derivati della Banca Mondiale- nel '93 la quota della Banca Mondiale era dell'1,5 per cento circa, una goccia nel mare, e nel '92 dovrebbe calare intorno all'1 per cento''.

La formula proposta per questa emissione dalla Banca Mondiale comporta l'impegno al Buy back da parte dell'emittente nei confronti dei dealer, scambiando obbligazioni a tasso variabile contro le precedenti obbligazioni strutturate, con contemporanea sospensione degli Swap da parte dei dealer cui compete la concretizzazione di mercati secondari per le obbligazioni in questione. Dealer scelti dalla Banca Mondiale sono: Commerzbank Aktiengesellschaft; Goldman, Sachs & Co.; IBJ International plc; Kidder, Peadoby International Limited.; Lehman Brothers; Mitsubishi Finance; Morgan Stanley.

(Car/Lr/Adnkronos)