FIAT: L'ATTIVO FIOM DI ARESE APPROVA L'ACCORDO
FIAT: L'ATTIVO FIOM DI ARESE APPROVA L'ACCORDO

Roma, 23 feb. - (Adnkronos) - Questa mattina, la Fiom milanese ha riunito ad Arese l'attivo dei propri iscritti, ai quali ha sottoposto un documento di 'valutazione positiva' dell'accordo. Il documento e' stato approvato con 6 voti contrari e 3 astenuti su un migliaio circa di votanti.

Nel testo, si sottolineano le difficolta' della vertenza: ''la lotta - si legge - e' stata condotta in una situazione difficile, determinata dalla drammatica situazione finanziaria, produttiva e di mercato in cui si trova la Fiat e dalla difficolta' politiche, economiche e finanziarie del nostro paese. In considerazione di cio', i lavoratori di Arese, mentre apprezzano che per la prima volta la lotta ha determinato l'intervento del Governo per modificare il piano industriale di una grande azienda, non possono tacere che ancora permangono elementi di incertezza sulle prospettive di totale reindustrializzazione di tutta l'area di Arese''.

''Tuttavia - prosegue il documento Fiom - se fosse rimasto il piano originale Fiat ben piu' gravi sarebbero state le conseguenze per il futuro di Arese. Nella consapevolezza che tutti i lavoratori continuano a sentirsi mobilitati per realizzare questo obiettivo,e nella convinzione che questo accordo ci lascia spazi per fare cio', gli iscritti alla Fiom dell'Alfa di Arese si sentono partecipi nella gestione e nell'applicazione di questo accordo.''. Il testo sottolinea quindi l'importanza di aver evitato la cig a zero ore per tutta la durata del piano (3 anni) e che per la gestione degli esuberi sia stata prevista l'adozione di prepensionamenti, mobilita' e contratti di solidarieta'. ''Tutto questo - conclude il documento della Fiom - permette che nessun lavoratore sia lasciato fuori dalla fabbrica senza reali prospettive di riutilizzo in Alfa''.

(Nnz/Gs/Adnkronos)