FINANZA LOCALE: CONFESERCENTI CHIEDE RADICALE CAMBIAMENTO
FINANZA LOCALE: CONFESERCENTI CHIEDE RADICALE CAMBIAMENTO

Roma 24 feb. - (Adnkronos) - E' sconcertante e decisamente insufficiente, la denuncia fatta oggi dagli amministratori comunali contro l'aumento del prelievo fiscale locale, che comunque non consente contropartite in termini di servizi ai contribuenti.

Nel 1994, denuncia il Segretario Generale della Confesercenti Marco Venturi, si dovrebbe registrare un aumento del prelievo locale di 4.500 miliardi, con un incremento del 15% sul 1993, secodo nostri recenti studi.

Va sottolineato che oltre alle brutture come la Tosap (tassa di occupazione di suolo pubblico), che entrera' a pieno regime nel 1995, ci sara' l'addizionale Irpef del 2%, che negli anni successivi arrivera' al 6%. Ad aggravare il tutto -come hanno denunciato gli stessi amministratori- ci ritroveremo con servizi sempre piu' scarsi e scadenti.

Al nuovo Parlamento ed al nuovo Governo (ma anche alle forze politiche che si contendono il governo del Paese), conclude Venturi, chiederemo un preciso impegno per la riforma del sistema fiscale, che determini un'imposizione locale, sostitutiva di quella statale.

(Com/Zn/Adnkronos)