GDF: GALLO-GIUSTA RICHIESTA PEREQUAZIONE ECONOMICA
GDF: GALLO-GIUSTA RICHIESTA PEREQUAZIONE ECONOMICA

Roma 24 feb. (Adnkronos) - Il ministro delle Finanze Franco Gallo e' particolarmente sensibile alle richieste della guardia di finanza sulla perequazione economica con le altre forze di polizia e assicura il proprio impegno per una rapida soluzione. ''E' un problema -afferma in una dichiarazione alla Adnkronos- che mi sta molto a cuore. Sto prendendo contatti con i miei colleghi di Governo interessati per risolvere la questione rapidamente''.

Gli uomini delle fiamme gialle chiedono che non vengano piu' mortificate la loro ''dignita' e professionalita'' e per segnalare la situazione di disagio in cui si trovano proprio in questi giorni stanno inviando alla presidenza del Consiglio telegrammi per protestare contro quella che definiscono una ingiustificata disparita' di trattamento -economico e normativo- rispetto alla polizia di Stato. E ricordano che il corpo e' stanco ''di dipendere, di fatto, dai sindacati di polizia, dal ministro dell'Interno Mancino e dal capo della Polizia Parisi''.

La protesta epistolare nasce dai continui rinvii (che si susseguono dal 1982, all'epoca della riforma della Pubblica sicurezza) all'approvazione del provvedimento legislativo che dovrebbe riordinare le carriere, le attribuzioni e il trattamento economico delle cinque forze di polizia esistenti (Ps, Gdf, Cc, Forestali e guardie carcerarie). Provvedimento che continua a non vedere la luce, mentre -lamentano i finanzieri- si assiste a ''continue provocazioni da parte dei maggiori sindacati di polizia che cercano, a fine legislatura, miglioramenti normativi ed economici solo a loro favore''. (segue)

(Red/Bb/Adnkronos)