SINDACATI AUTONOMI: NASCE ISA, SIGNORA DI BELLE SPERANZE (2)
SINDACATI AUTONOMI: NASCE ISA, SIGNORA DI BELLE SPERANZE (2)

(Adnkronos) - Sospirano i segretari generali dei 10 sindacati quando si parla di numeri, tessere, iscritti. Ma quale e' la forza reale di Isa? ''Oltre sei milioni di lavoratori -rispondono in coro i segretari- una dato puntualmente comunicato al ministero del Lavoro, cosi' come fanno Cgil, Cisl e Uil''. O la triplice, come preferisce chiamarla Mauro Nobilia, segretario generale della Cisnal.

''Acqua passata -spiega- e' dal maggio scorso che ci siamo sganciati dai partiti. Oggi si realizza un sogno, nasce un polo che si contrappone alla triplice, organizzazione che tenta, nonostante sia crollato un sistema, di continuare a svolgere un ruolo che non ha piu' ragione di esistere''. Cinghia di trasmissione dei partiti? interlocutore privilegiato di palazzo Chigi? ''Piovra triconfederale -la definisce Michele Tricarico, segretario generale della Confsal- e noi voglimo liberare la forza dei lavoratori da questo atteggiamento antidemocratico''.

E allora via, attraverso le organizzazioni territoriali, a spandere per il Paese il nuovo verbo, nelle vesti di una signora gentile e giovane, che messa di fronte alle necessita' dei lavoratori riesca a far risaltare le rughe di altre attempate signore. ''Il consociativismo partitico e il collaterismo sindacale -dice ancora Cerioli- sono state cause non secondarie della degradazione politica etica ed economica del Paese''.

(Cre/Zn/Adnkronos)